- Books

Nathan Never n 311: Il germe della follia

Nathan Never n Il germe della follia Al Darthope Institute struttura per la cura delle malattie mentali giunto un nuovo paziente Anche lui come tutti coloro che si trovano l custodisce un segreto dietro lo sguardo catatonico e quel

  • Title: Nathan Never n 311: Il germe della follia
  • Author: Alessandro Russo Patrizia Mandanici Sergio Giardo
  • ISBN: null
  • Page: 180
  • Format: Mass Market Paperback
  • Al Darthope Institute, struttura per la cura delle malattie mentali, giunto un nuovo paziente Anche lui, come tutti coloro che si trovano l , custodisce un segreto, dietro lo sguardo catatonico e quel nome forzosamente falso Nemo E il suo segreto che si tratta di un agente Alfa sotto copertura e che si trova l per far luce sul segreto di tutti gli altri pazienti CAl Darthope Institute, struttura per la cura delle malattie mentali, giunto un nuovo paziente Anche lui, come tutti coloro che si trovano l , custodisce un segreto, dietro lo sguardo catatonico e quel nome forzosamente falso Nemo E il suo segreto che si tratta di un agente Alfa sotto copertura e che si trova l per far luce sul segreto di tutti gli altri pazienti Che questo mistero abbia a che fare con quella strana muffa verde che ricopre ogni cosa

    • [PDF] à Free Download ↠ Nathan Never n 311: Il germe della follia : by Alessandro Russo Patrizia Mandanici Sergio Giardo ↠
      180 Alessandro Russo Patrizia Mandanici Sergio Giardo
    • thumbnail Title: [PDF] à Free Download ↠ Nathan Never n 311: Il germe della follia : by Alessandro Russo Patrizia Mandanici Sergio Giardo ↠
      Posted by:Alessandro Russo Patrizia Mandanici Sergio Giardo
      Published :2018-05-26T22:54:05+00:00

    1 thought on “Nathan Never n 311: Il germe della follia

    1. Nathan infiltrato in un ospedale psichiatrico dove si teme sia utilizzata una particolare sostanza, derivata da un materiale alieno. La storia รจ veloce, ma godibile. Forse risolta con un pelo di fretta di troppo, e il solito finale circolare che non chiude la faccenda si sarebbe potuto evitare. I disegni sono buoni, solidi, con una gestione efficace delle frequenti scene di folla.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *